Servizio Civile Nazionale

La Caritas Diocescaritas_logoSCNana Jesina è un’ organismo pastorale operante sul territorio della Diocesi di Jesi con l’obiettivo primario di animazione alla carità, fornendo risposte concrete alle situazioni di disagio sociale ed economico attraverso i servizi presenti in Sede. Dal 2004 porta avanti l’esperienza del Servizio Civile Volontario che, nell’arco di circa un decennio, ha visto impiegati in sede, giovani motivati ad operare nei servizi a vantaggio dei bisognosi, pronti a mettersi in gioco e fare anche delle brevi esperienze di servizio all’estero o nelle emergenze nazionali ed internazionali.
Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64, – che dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria – è un modo di difendere la patria, il cui “dovere” è sancito dall’articolo 52 della Costituzione; una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni, quanto alla condivisione di valori comuni e fondanti l’ordinamento democratico.
E’ la opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.
Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa e nel contempo assicura una piccola autonomia economica.

COSA FARE? I giovani, di età compresa tra i 18 e 28 anni, interessati al Servizio civile volontario possono partecipare ai bandi di selezione dei volontari pubblicati nella GURI presentando, entro la data di scadenza prevista dal bando, domanda di partecipazione.

La domanda di partecipazione, in carta semplice, è indirizzata all’Ente che ha proposto il progetto, è redatta utilizzando il modello allegato al bando, deve contenere l’indicazione del progetto prescelto ed essere corredata, ove possibile, di titoli di studio, titoli professionali, documenti attestanti esperienze lavorative svolte.

E’ ammessa la presentazione di una sola domanda per bando pena l’esclusione diretta.
Il modulo di domanda può essere scaricato dalla sezione “Modulistica” o dall’area “Bando” alla voce Modulo; i progetti possono essere consultati nell’area “Bando ” attraverso un motore di ricerca che consente una selezione geografica o per settore di interesse.

L’ente sceglie, tra i profili delle candidature presentate, quelli più adeguati alle attività operative previste dal progetto. I candidati selezionati vengono inclusi in una graduatoria provvisoria che diventa definitiva dopo la verifica dei requisiti previsti dal bando. Successivamente l’UNSC con proprio provvedimento dispone l’avvio al servizio dei volontari, specificando la data di inizio del servizio e le condizioni generali di partecipazione al progetto.

A chi fosse interessato ai progetti Caritas, si consiglia di prendere prima contatto con i responsabili diocesani del servizio civile, capaci di fornire indicazioni ad hoc e di orientare il giovane nell’iter burocratico che va dalla presentazione della domanda alla selezione!!! 

PER QUALSIASI INFORMAZIONE, CURIOSITA’, RICHIESTA, NON ESITATE A CONTATTARE LA SEDE: servizicaritasjesi@virgilio.it  - 0731.4222

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>